Sogno e passione 25/01/2016

“Ri…Scriviamo il futuro, viaggio nel mondo del lavoro che non si arrende”.
È questo il titolo dell’opuscolo ideato dai giovani scout della nostra città che hanno presentato alle Istituzioni e a tutta la cittadinanza nel salone delle bandiere del Comune di Messina, lunedì 25 gennaio 2016.
Noi rover e scolte del Clan Φάοϛ, insieme a circa 100 giovani scout, abbiamo dato il nostro contributo per la realizzazione di questo progetto. Con gli altri Clan della Zona dello Stretto, infatti, in questi mesi, abbiamo ricercato, incontrato e raccontato i protagonisti di esperienze di lavoro positive nel nostro territorio. Nel piccolo volume “Ri…scriviamo il futuro” sono stati così raccolti i percorsi di “imprenditori” che mettendo a frutto il proprio talento e le proprie competenze, hanno scelto di restare nella propria terra, nonostante le difficoltà.
Noi abbiamo scelto di raccontare l’impresa che ha fatto nascere il Laboratorio artigianale “Seby”, a Mili Marina.
“Questa realtà è nata dal niente, e casualmente.” Inizia così l’intervista a Sebastiana Cambria, fondatrice e proprietaria di questo laboratorio artigianale. Una frase che desta stupore se accostata ai risultati raggiunti da questa piccola attività nel corso degli anni: numerosi riconoscimenti, fra cui l’iscrizione all’elenco delle “Eccellenze Italiane”, ma soprattutto la consapevolezza di aver saputo usare il proprio talento per creare un sogno, frutto di tanti sacrifici, ma anche di molta passione.
Tutto è cominciato quando, perso il lavoro, moglie e madre di quattro figli, Seby ha cominciato a pensare ad un’attività che le piacesse e con la quale poter anche “ri…creare” un lavoro. “Quando Marco, uno dei miei figli, si iscrisse ad un laboratorio di ceramica alla scuola media Gaetano Martino, capii che questa avrebbe potuto rappresentare un’opzione valida”, spiega con entusiasmo. “Infatti, anch’io ho avuto da sempre una viva passione per le arti manuali, e quindi ho seguito il corso insieme a Marco”. È solo il primo di una lunga serie di vari apprendistati. “Spesso in quegli anni mi recavo a Santo Stefano di Camastra, per perfezionare la tecnica creativa e apprendere i metodi di cottura”.
Dopo un convegno di “Sviluppo Italia” Seby riesce a ottenere un finanziamento che le permette di procurarsi i macchinari e il materiale necessario per allestire una “bottega artigianale”. Negli anni seguenti, i vari corsi di approfondimento proseguono: a Caltanissetta segue corsi per la lavorazione del vetro, a Catania per la cottura della ceramica, a Messina ottiene, presso l’Accademia Mediterranea, l’attestato necessario per essere riconosciuta “Insegnante di corso professionale in azienda”. Questo è il primo di tanti riconoscimenti che le hanno dato la spinta per la realizzazione di un sogno, un sogno che ormai è diventato realtà grazie al coraggio, la dedizione, la passione che caratterizzano questa grande donna.
Il laboratorio ora è finalmente e stabilmente avviato e la passione è sempre più contagiosa tant’è che molti studenti o giovani volenterosi hanno deciso di apprendere le arti manuali, della lavorazione della ceramica e del vetro avendo a disposizione, oltre ai materiali e le attrezzature, soprattutto la guida sapiente e la grande disponibilità di Seby.
Noi giovani scout abbiamo imparato molto da questa esperienza: in un momento come questo, in cui soprattut¬to al Sud il tema del lavoro rievoca sentimenti di sfiducia e di incertezza, lo spirito Scout del sorridere nelle difficoltà, dell’impegno oltre la fatica, del saper progettarsi e progettare, costituisce la strada per incamminarsi con positività nella nostra vita. Seby ci ha insegnato che il cambiamento concreto è possibile! Se c’è la voglia di mettersi in gioco, un briciolo di competenza e soprattutto molto coraggio si potranno realizzare nuovi progetti, dare vita al germe del cambiamento per costruire un mondo più giusto ed edificare veramente il Regno di Dio in terra.

Il Clan Φάοϛ del gruppo scout Messina 14